Posizionamento Motori di Ricerca

By: loan consolidation


Il PageRank si combina con la rilevanza con un effetto moltiplicatore. Esso in altre parole viene applicato una volta che è stata calcolata la rilevanza di una pagina rispetto alle keyword cercate.

Così, una pagina ben ottimizzata ma con PR 1 potrà essere sopravanzata da una pagina poco ottimizzata ma con PR 5. Generalmente, un PR di 5 è considerato buono, poiché la maggior parte delle pagine indicizzate da Google ha PR inferiore a 5. La maggior parte dei portali delle regioni italiane più grandi ha PR 7, poiché si tratta di siti istituzionali che ricevono una grande quantità di link.

Per conoscere il PageRank di una pagina web è necessario installare la Google Toolbar. Si tratta di un’applicazione del browser, disponibile solo per Internet Explorer (per altri browser esistono emulatori non ufficiali), che consente di integrare le funzionalità di Google nel programma di navigazione. La sua funzione principale è consentire di cercare con senza collegarsi al sito di Google, ma accanto a questo viene visualizzata una barretta verde che esprime graficamente il PR. Quando il browser visualizza una pagina web, se la barretta è vuota il PR è 0 e la pagina non è indicizzata, se la barretta è piena il PR è 10, se è metà il PR è 5, e così via.

Sebbene il PageRank sia calcolato sulla singola pagina e non sull’intero sito, generalmente sussiste una relazione molto stretta fra il PR della homepage e quello delle pagine interne. Questo perché solitamente i webmaster inseriscono link alle homepage dei siti piuttosto che alle pagine interne salvo i casi di link a documenti molto specifici collocati in siti molto grandi. Di conseguenza, le pagine interne possono ricevere PR quasi esclusivamente dalla homepage (direttamente o attraverso più passaggi fra sottosezioni del sito).

Collegando strategicamente le pagine all’interno di un sito si può agire sulla distribuzione del PR. Dal momento che il PageRank si distribuisce, si consiglia di inserire eventuali link verso
altri siti nelle pagine del sito con PR più basso. In tal modo verrà “perso” poco PR e si conserverà quello delle pagine con PR più alto. E’ consigliato inserire link verso l’esterno dalla homepage solo se essi puntano a siti dei quali vogliamo migliorare il PR e di conseguenza il posizionamento.Si deve comunque fare attenzione a come i siti sono linkati: come si è detto i motori di ricerca sono in grado di leggere solo i link html. Pertanto, ogni modifica della struttura e del layout del sito dovrà tenere conto di questo, perché in caso contrario verrebbe perso il valore del PageRank trasmesso ai siti linkati.

Come detto, la link popularity è importante anche per altri motori, Yahoo! in primis. Essa viene determinata con un criterio simile, anche se può essere che un sito risulti più o meno popolare per questi motori rispetto a quanto stabilito da Google. Ciò dipende dal fatto che essi si basano solo sui siti che hanno indicizzato, per cui potrebbero non tenere conto di link presenti in siti non contenuti nel loro indice. Va detto peraltro che, come evidenziato in precedenza, generalmente tutti i siti più popolari sono indicizzati da qualsiasi motore di ricerca, proprio perché l’alto numero di link che ricevono li rende facilmente rintracciabili dai motori stessi. Questo, ovviamente, sempre a patto che abbiano una struttura accessibile dagli spider.

Article Directory: http://www.articletrunk.com

| More

Il posizionamento nei motori di ricerca e' un' attivita' interessante che richiede continui aggiornamenti e se vuoi saperne di piu' sui motori di ricerca puoi consultare www.il-paroliere.it

Please Rate this Article

 

Not yet Rated

Click the XML Icon Above to Receive Other Bus&Ind Articles Articles Via RSS!


Powered by Article Dashboard